Skip navigation

Astanti in istanti distanti,
d’istinti stinti,
distinti dai tanti.
Destinati ad estati esitanti,
esistenti in ansiti estinti,
mai restii a esser tristi.
Pronti a restare intrisi
dei restanti riassunti
di triti stereotipi.
Topi troppo resistenti,
per prendersi i resti.
Egoisti ridicoli,
piccoli riccioli di pellicole spicciole,
incapaci di abbracci sinceri,
per timore d’impicci.
Inficiati da citazioni infelici.
Impiccati in piccoli spazi
che tarpano voli pindarici,
ma sempre capaci
di levarsi d’impaccio,
autoaffermandosi tali.

Annunci

2 Comments

  1. non dico che l’avrei assonata tutta come te, ma certo mi sarei divertito altrettanto

    (ad esempio al sesto verso avrei usato un “ad” eufonico, tanto per essere al mio solito… trombonico)

    complimenti, fratello

    • savohead
    • Posted febbraio 4, 2009 at 14:57
    • Permalink

    grazie della lettura e del consiglio … m’hanno fatto una testa tanta per farmi togliere il vizio di mettere “d” eufoniche ovunque … che una m’è scappata comunque … metterne un’altra sarebbe uno schiaffo dritto dritto in faccia a chi digrigna insegnandomi … eheh


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: