Skip navigation

Non è che non ci tenga a cose e persone, è proprio che sono sbagliato io.

Se mi dimentico di dire o fare qualcosa, non è per cattiveria o noncuranza, è proprio che non mi ricordo al momento giusto. Capitano mille casi in cui sono in macchina e mi ricordo di dover far qualcosa sul pc. Oppure mi ricordo di aver prestato questo oggetto importantissimo a questa persona, ora che mi serve. O invece mi ricordo di aver visto proprio quello di cui ho bisogno, ma non saprei dire dove.

E forse sì, è noncuranza, forse non mi importa abbastanza delle cose e delle persone. Ma non è mia volontà. Proverò a impegnarmi di più.

E devo imparare a non dare la colpa a nulla di esterno, perché, in effetti, non è colpa di nessuno, se non mia. Trovare giustificazioni non è dei deboli, è dei troppo forti e orgogliosi per ammettere di essere fallibili; e di certo non è cosa auspicabile. Quindi preferisco essere debole, ammettere di esserlo, ma non crogiolarmi in questa panacea simile alle “depressione” e sforzarmi per migliorare, imparare e cercare di non deludere (che palle, quante volte l’avrò detto?!).

[nel gioco, che tanto piace ai blogger, di mettere titoli a effetto, mi diverto molto, fatemi sapere se vi rompe le balle (a me, in effetti, dopo un po’, sembra di esagggerare con i tripli sensi)]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: