Skip navigation

Quando non avevo un blog, mi ripetevo spesso di non disturbare, di non esagerare nei commenti su spazi altrui, di non annoiare con messaggi di posta (così nessuno avrebbe ricevuto il mio combustibile) controcorrente. Mi dicevo sempre che avrei preferito saper discutere per imparare, piuttosto che esternare per far vedere quanto la mia cacca profumasse più della altrui.

E mi dicevo sempre che avrei aperto un blog, un giorno, solo se avessi avuto qualcosa da dire, solo quando un tema mi avrebbe appassionato a tal punto da prendermi buona parte della giornata, delle giornate. Della vita. E che su quel blog avrei scritto solo cose perfette, solo cose degne di essere rese pubbliche, degne di ammirazione da parte di chi, amico o no, le avesse anche solo scorse velocemente. Di quelle cose che stanno nei libri e dici: “ehi, come ha fatto a condensare tutto quello che pensavo anch’io in una frase?!”

E invece eccomi a riempire colonne di molta aria, molto fritta, poco compatta e pregna, spesso blanda, inconcludente o instabile. Penso sia anche giusto, questo compromesso, visto che a perseguir perfezione, a ‘st ora sarei ancora muto e chiuso in un silenzio ignorante. Il fatto è che mi spiace, di far perder tempo a chi si aspettasse da me un qualcosa di buono e si sorbisse soltanto parole in cadenza, con guizzi o analisi profonde o meno, ma in fondo, in fondo, parole. Tutt’altro che perfette e per niente illuminanti.

Cosa posso donare allora?!

In realtà non ho risposte, penso solo di poter utilizzare il mantra che uso per quasi tutto: aiutare, per quanto possibile, a migliorare.

E non con frasi celebri, non con concetti esemplari. Ma con parole. L’unica cosa che, ancora, mi sembra abbastanza mia, da essere “donata” a chi voglia riceverla.

Il fatto è che, spesso, non sono poi così comprensibile, quando scrivo. Quindi magari mi arrovello giorni, oppure non ho il tempo per farlo, e finisco con lo scrivere di getto, oppure con il costruire carta su carta castelli leggeri come soffio, accartocciando lettere e spazi in incomprensibili arzigogoli. Non che io lo debba a molti, ma volevo solo puntualizzare a chiunque passasse di qui, che mi piacerebbe solo riuscire a stimolare una qualsiasi discussione (anche due o tre, un giorno), pur di riuscire a sostituire le carte con delle gambe salde e forti.

Perfette non potranno mai essere, le cose che scriverò, per questo vorrei mille Nik, mille Chiara, mille Giorgio e tutti quanti, per imparare dalle vostre perfezioni. Grazie. Ancora.

Annunci

4 Comments

  1. comunque credo di aver capito una cosa: che la percezione delle cose scritte da noi non può essere oggettiva.
    Trovo che qui da te si trovino spesso spunti di riflessione: se per illuminanti intendi che regalino una risposta forse no, ma non credo che tu abba mai avuto la pretesa di dare risposte. Stimolare un confronto però sì, e questo c’è, da queste parti.
    Detto questo: sono assolutamnete contraria alla perfezione

  2. la prossima volta che mi tacci di perfezione, quando mi vieni a tiro ti do una testata non virtuale, eh, sallo .-P

    ricorda che il gioco, gratuito com’è, è sempre win-win ed è fatto di tentativi, non di riuscite

    • savohead
    • Posted maggio 18, 2009 at 17:13
    • Permalink

    eheh … bello fare i complimenti e ricevere minacce …
    comunque, sono sempre stato convinto dell’impossibilità di una perfezione precisa, in questo mondo. Le cose, le trovo perfette per un dato momento, per una persona, per un suono, per un qualcosa. Son sempre perfezioni relative.
    Mi bastano e piacciono e avanzano.
    Accolgo testate anche per molto meno … eheh

  3. te la fai con tipi vigorosi, mi pare il minimo .-P

    (anche le tue cose, dunque, sono perfette in dati momenti; dati non dal tuo impegno, che pure ci dev’essere, ma dalla risonanza non preordinabile nell’animo altrui, che si verifica, puntualmente, quando la sincerità risuona)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: