Skip navigation

Ci intingi le dita e dipingi la vita in vita,
eviti invitanti ventri devianti,
vai avanti e ti avvicini ai voluttuosi risvolti del velo,
con cerchi e archi,
cerchi volti voraci e rivolti al cielo,
che veloci scivolano vicini
e ci volano con voleri ai tuoi identici,
i denti ci regalan sapori su pori
e in gola lei ingoia
la gioia in crema di nocciola
che sgocciola in bocca
e sboccia in faville
su papille.
Supplizio dolce
in levare, le pupille sazie
s’alzano e grazie a
movimenti peristaltici
in momenti per istanti
ci stanchiamo a gustarci
l’un l’altra in mantra di ansiti
su anse di vestiti.
E titilli idilli di veli penduli
inseguendo in segni di sogni
i sani seni sodi,
s’ode ogni suono di respiro asincrono,
si incrocian incontri di incastri incerti.
Resti, in certi corti scorci, ad osservare
il mare di aroma d’amor amaro
e il rumore di remore che tremano
in membra in ombra.
La pelle d’ambra
d’ambrosia imbratti
e i brutti pensieri di ieri
sono andati perduti.
Per due minuti,
muniti di minuti vasetti
versate flutti di vellutata
passione, in versione marrone,
con meno mani di quante vagliate,
ché non è vaniglia, ma voglia
a svegliare i virgulti che siete.
La sete che in voi si sente
è il sunto di un mondo
tanto vario che in fondo
si riduce a un unico antico
atto, un tratto indolore,
anzi stupendo:
il sapore.

Annunci

11 Comments

    • savohead
    • Posted giugno 19, 2009 at 02:51
    • Permalink

    Mi è stato chiesto, stasera, di portare un qualcosa sul cibo ad uno slam che si svolgerà domani. Spero che questa cosa, di getto, possa andare.

  1. è “andata” ?

  2. uno slam al giorno… stupido io a non controllare la data.

    andrà.

    • savohead
    • Posted giugno 19, 2009 at 12:56
    • Permalink

    eheh … speriamo …
    grazie mille del supporto e della fiducia (entrambi immeritati, giuro).
    Sperando non ci siano bambini impressionabili 🙂

  3. io non so cosa sia uno slam ma uno gnam sì e quindi approvo

    • savohead
    • Posted giugno 19, 2009 at 16:08
    • Permalink

    eheh … bene …
    un poetry slam è una gara tra più persone che recitano qualcosa di originale in tre minuti e si sfidano a colpi di voti di una giuria formata dal pubblico.
    lo gnam è più semplice e più universalmente apprezzabile … eheh

  4. ho corretto il link 😉

  5. ebbravo il giocoliere!

    • savohead
    • Posted giugno 21, 2009 at 04:55
    • Permalink

    nel senso che faccio girare le palle?! eheh …
    ‘azie

  6. e com’è andata poi?

    • savohead
    • Posted giugno 22, 2009 at 16:29
    • Permalink

    beh, sono stato un po’ subdolo a utilizzare un qualcosa che è raro non piaccia, mista a qualcosa che è ancora più raro non piaccia … eheh.
    Diciamo che ha sortito il suo effetto. 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: