Skip navigation

Ti è mai capitato di essere tanto certo di una giustificazione che ti sei sempre dato, dal ritrovarti spiazzato nello scoprire non solo che era una minchiata, ma che anche l’opposto è altrettanto plausibile?!

Spiego peggio.

Mi piace la marmellata di fragole. Mi piace anche il suono che fa il vasetto quando lo apri (ok, anche gli altri vasetti lo fanno, non solo quello di fragole, ma questo è un altro discorso feticista). Non sono un cultore tanto fedele da conoscere tutti i gusti di marmellata di fragole e preferirne una alle altre, non degusto, mangio.

Per lunghi anni, nell’aprire la marmellata di fragole coop (che è quella che mia mamma compra da sempre, per abitudine e costo), io mi sono ritrovato davanti uno di quegli ostacoli che impari a superare con la pratica: un colore un po’ più chiaro e una concentrazione di materia tanto zuccherosa da farmi esclamare già da piccolo “mi fa arrotolare le orecchie”.

Allora che ci fai con quell’insuperabile barriera di zuccherosità?! Capisci di non poterla lasciare al prossimo che aprirà il vasetto, sai perfettamente che buttarne via è da stronzi e quindi impari a passare i primi cinque minuti successivi al TLOCK d’apertura a ravanare con il cucchiaio, per amalgamare quella bomba allo zucchero con il restante contenuto.

Ora. Quel tempo “perso”, lo utilizzi per postulare ipotesi sul perché si formi quella patina solida e cristallina e, con la dovuta calma e sicumera, giungi alla conclusione che nel riempire i vasetti, l’ultimo stratino rimanga un pochino esposto all’aria e con il sottovuoto, un po’ dello zucchero che c’è sparso per il vasetto, venga risucchiato in superficie, dove ha tutto il tempo di cristallizzarsi. Insomma, sarà inevitabile che quella patina si formi. Sì, dev’essere per forza così (il tempo che passo a mescolare è mooooooooolto).

Insomma, raggiungi una certezza vuota, ma che ti appaga alquanto, tanto da darla per assodata e non pensarci più.

Poi arriva oggi (ovvero il giorno della svolta).

TLACK

E lo zucchero non c’è più …

Controlli che non ci sia scritto “senza zucchero” sull’etichetta (sarebbe l’UNICA spiegazione possibile), ma no, non c’è traccia di spocchia dimagrante. Controlli l’ancor peggiore presentimento che sia scaduta, ma la data è quasi successiva alle tue previsioni di vita. Controlli il tuo personale timore: “era già aperta?!” e testi il TLACK del tappo che tieni in mano … mmmh … no, ha proprio fatto un bel rumore.

Diavolo!

Insomma, le varie soluzioni possibili sono troppe perché la tua mente le vagli ragionevolmente e riesca a scartare le meno plausibili. Quindi ti ritrovi a colmare quel vuoto che s’è venuto a formare in un TLACK, con delle tesi altrettanto assurde, ma altrettanto appaganti.

“È avvelenata”
“Lo sono sempre state tutte le altre che ho mangiato”
“Sarei già morto, se lo fossero state, ma forse era una di quelle sostanze che non agisce subito, ma si “attiva” quando unita a un’altra (come diavolo si chiamano quei veleni?!) e ora tutte le marmellate del mondo hanno la seconda parte del cocktail velenoso!”
“Qualcuno ha protestato per quell’annoso problema della patina e questa, SOLO QUESTA marmellata era, in realtà, destinata a lui/lei”

Un bel bel dilemma, insomma, che porta a estreme conseguenze paranoiche, in cui, per un attimo, ho addirittura pensato di essere già morto e di stare semplicemente sognando di mangiarmi la mia marmellata di fragole ideale, ovvero un vasetto senza quell’odiosa patina.

Che buona, però.

Annunci

6 Comments

  1. a me questa cosa della marmellata non è mai successa. Ma forse perché quella di fragole non mi piace, e le altre sono esenti da patina? Boh

  2. scusa, il commento precedente l’ho lasciato io ma col nick sbagliato (un computer, due cialtroni in famiglia)

  3. anzi adesso vedo che non l’avevo neanche lasciato, il commento, allora prima di combinare danni faccio a meno e vado a sciacquarmi meglio la faccia, ché il rincoglionimento incombe, oggi

    • savohead
    • Posted ottobre 9, 2009 at 10:11
    • Permalink

    ehm … hihi … il fatto è che qui c’è che chi non ha mai commentato, va approvato … e il soprannome dello splendido non era ancora entrato a chiacchierare …
    quindi ora abbiamo tutti i commenti …
    e in effetti non ho mai notato se per le altre marmellate succedesse la medesima cosa, ma penso proprio di no … o forse non m’è mai capitato di aprirle … (anche se la crema di marroni non fa testo, perché ovviamente nella mia testa non è marmellata … e quindi la composizione chimica non è la stessa e quindi la cospirazione non può avere effetto)

  4. credevo di drogarmi, senza saperlo 🙂

    • savohead
    • Posted ottobre 9, 2009 at 10:30
    • Permalink

    allora c’è qualcosa anche nelle altre marmellate … eheh


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: